10 consigli per addormentarsi e svegliarsi riposati

10 consigli per addormentarsi e svegliarsi riposati

Scritto il 18/10/2019
da

Dormire bene e svegliarsi riposati è diventata una missione impossibile?

Ecco alcuni consigli che faranno in modo che il proprio sonno possa essere perfetto e il risveglio sia privo di sensazioni di fastidio o comunque che si senta stanchezza residua sia fisica che mentale.


Il riposo e il giusto numero di ore

Ogni persona ha un suo numero di ore ben preciso che consente di svegliarsi freschi e completamente riposati.
Questo significa semplicemente che bisogna dormire sempre lo stesso numero di ore affinché il corpo e la mente si abituino a quei ritmi e a quella quantità di sonno, evitando quindi che il risveglio possa essere traumatico.


Dormire in una camera buia

Dormire in una camera buia rappresenta sicuramente la migliore delle soluzioni per riposare perfettamente, dato che le distrazioni dovute dalla presenza di fonti di luce di vario genere saranno totalmente assenti.
Pertanto chiudere le tapparelle o gli sportelloni e spegnere la luce rendono il riposo notturno perfetto.


Il silenzio e il riposo notturno

Per addormentarsi e riposare in maniera perfetta occorre creare una stanza dove il silenzio sia sovrano e permetta di gustarsi quelle ore di sonno in totale relax.
Pertanto niente televisione accesa o altri rumori molesti se si vuole dormire serenamente e svegliarsi riposati al massimo.


Niente apparecchi elettronici accesi

Proprio collegandoci al silenzio è opportuno spegnere il telefono, televisione e altri apparecchi elettronici presenti nella stanza, affinché la qualità del sonno possa essere incrementata e non nascano delle situazioni che disturbano il proprio sonno.
Con l'assenza di strumenti elettronici accesi, il sonno sarà migliorato parecchio.


Il letto e il suo scopo principale

Affinché la propria mente associ il letto come il luogo dove si dorme, occorre sfruttare lo stesso solo ed esclusivamente per dormire o per consumare il rapporto col partner.
Evitando di mangiare, vedere i programmi televisivi e compiere altre azioni, tale associazione non farà che bene alla propria mente, che quindi assocerà appunto il letto solo al riposo.


Cena leggere per grandi dormite

Per riposare bene è sempre bene cenare leggeri affinché sia possibile evitare che la digestione possa impiegare troppo tempo e quindi disturbare la qualità del sonno.
Meglio un piatto di riso in bianco e un'insalata, che rappresentano le due tipologie di cibo ideali per cenare.


Evitare caffè e altre sostanze stimolanti

Ovviamente occorre evitare di bere bibite che hanno un'enorme quantità di zuccheri, caffeina o altre sostanze che stimolano il proprio corpo dato che, in questo caso, si rischierà semplicemente di sottoporre il proprio corpo e la mente a degli stimoli che potrebbero durate per tutta la notte e impedire il riposo corretto.


La lettura e il sonno

La lettura consiglia il sonno: qualora si abbia difficoltà nell'addormentarsi, basterà iniziare a leggere in maniera tale che si possa stancare la mente e fare in modo che il sonno possa essere nuovamente stimolato senza alcuna complicanza.


Pochi riposi durante tutto il giorno

Occorre anche evitare di dormire per tanto tempo durante il pomeriggio, specialmente nel tempo libero: più si dorme durante il giorno, meno si riposerà la notte.
30 minuti di riposo al massimo durante il pomeriggio rappresentano la scelta ideale per evitare di ridurre le ore di sonno notturne.


Rilassarsi ed essere positivi per un buon sonno

Infine, per dormire bene e svegliarsi rilassati, occorre addormentarsi con un pensiero positivo e con l'idea che il giorno successivo sarà migliore di quello appena passato sono azioni che rimuovono i pensieri negativi e che faranno in modo che il sonno possa essere il migliore in assoluto.